Internet degli Oggetti? In Italia la prima Università a Udine



Steve Jobs ha cambiato letteralmente il nostro modo di pensare e interagire.  Stiamo entrando o meglio in parte siamo già entrati nell’era del web 3.0. Grazie ai nostri smartphone oggi possiamo fare di tutto, prenotare le vacanze, scannerizzare i documenti, scaricare applicazioni per il fitness.

Possiamo inoltre interagire con gli oggetti ad esso collegati. Pensiamo alle lampade wireless, alla gestione della domotica, dei droni o di altri elettrodomestici collegati alle apposite app.

Non so poi quanti di voi, abbiano sfruttato il car sharing. Attraverso un applicazione è possibile geolocalizzare e prenotare una macchina, per poi sbloccarla facilmente con un codice inviato sul telefonino. Esistono inoltre sensori per le piante, che analizzando i dati, sono in grado di avvertirci quando queste hanno bisogno di essere inaffiate.

Inernet sta letteralmente cambiando la percezione del mondo come l’abbiamo conosciuto fino ad oggi e se non siamo pronti ad accettarlo, saremo costretti a subirlo passivamente. Il mondo evolve a una tale rapidità che ormai molti studi che all’epoca erano considerati prestigiosi sono perlopiù inutili o divengono addirittura obsoleti. Questo cambiamento avviene in tutti i campi persino in agricoltura. Molte università sopratutto in Italia, non sono più in grado di dare una risposta a quelle che sono le nuove esigenze e continuano a improntare e a imporre modelli di sessant’anni fa, il che non ha alcun senso.

La vita è un banco di prova, in cui per formarsi ed evolvere, bisogna sempre rimettersi in dicussione e apprendere. Se l’AI e l’internet degli oggetti prenderanno piede, la risorsa dell’uomo diverrà la conoscenza e non potremmo continuare a imporre  modelli a pagamento creando spaccature e divari all’interno della società.

Per fortuna c’è chi si attiva e riesce a percepire questa ondata di cambiamento prendendo la palla al balzo. Sto parlando dell’Università di Udine (Uniud) che tra i vari percorsi, presenta un corso di Laurea per Internet of Things (internet delle cose). Qui il link