Divisi a metà tra la TV italiana e il futuro



Il nostro paese vive in una bolla, pare addormentato. Ci troviamo in quello stato di trance, in quella fase REM, in cui non siamo ne svegli ne nel mondo dei sogni, fermi, immobili. Siamo circondati da hypertecnologie, città che si trasformano, robotica, nuovi orizzonti della mobilità, energie rinnovabili, nuovi progressi nell’agricoltura, nel fai da te, ma tutto questo è invisibile non passa via etere.
Siamo chiusi in una bolla temporale, fermi, reduci degli anni 70-80 e da allora la tv non è mai cambiata. Nel nostro paese non esiste pluralità dell’informazione, ma più che altro non esiste informazione.

I media sono responsabili di questo sfacelo che fa perdere alle persone, ma sopratutto agli anziani il senso della realtà in cui vivono. Il ruolo dei media dovrebbe servire ad educare e a far crescere le persone, come succede in altri paesi europei e oltreoceano. Tutto ciò è molto grave, poichè crea un divario tra nuove e vecchie generazioni e non solo; Esiste il rischio di poter regredire nell’educazione e non rimanere al passo con gli altri paesi, poichè si potrebbero imporre modelli educativi obsoleti per il mondo che dovremo affrontare. Se non siamo in grado di cogliere i cambiamenti e comprendere il mondo saremo costretti a subirli. In quasi tutta Europa (Francia, Irlanda, Inghilterra, Olanda, Germania ecc.) almeno 4 anziani su 5 sanno utilizzare un pc, navigare in internet, prenotare un viaggio, utilizzare le app sullo smartphone.

In Italia invece manca un modello di alfabetizzazione informatica, il 50% delle persone anziane non sa nemmeno come accedere a un pc e l’amministrazione pubblica non fa molto da questo punto di vista, poichè i modelli imposti all’interno delle strutture non sono molto avanzati, il che è grave.

Traendo profitto da questa situazione, chi controlla l’informazione attraverso la politica si avvantagia per scopi personali e monopolizza l’informazione tentando di screditare i social media

*Come piattaforma Prometeo ci proponiamo di costruire corsi gratuiti per anziani in e-learning. Se andate nella sessione contatti potete contattarci e se raccoglieremo abbastanza consensi realizzeremo il corso